“Parole, parole, parole”. Chissà quante volte, navigando sul web, sei incappato in articoli pieni di tecnicismi su keywords, algoritmi di google e ottimizzazione? Senz’altro utili, ma spesso asettici. Dopo le prime 3 righe sicuramente tu come me ti sarai detto: “la solita solfa”. (Spero che tu ora non stia pensando: “ecco la solita aria fritta che dice dice di non esserlo”).

Ebbene sì, scrivere per il web nel modo giusto, creare contenuti di qualità che abbiano il cosiddetto “web-appeal”, ossia che piacciano in primis al pubblico e di conseguenza anche ai motori di ricerca, lo sappiamo tutti, non è affatto semplice.

Tanti ci provano ma pochi veramente ci riescono, la concorrenza è tanta e spietata. Dopotutto internet è il mercato più grande del mondo. Ecco perché ad esempio per avere un blog e un sito ben posizionato dal lato SEO, molte aziende scelgono di affidarsi ad un’agenzia digitale.

Su qualsiasi cosa scrivi sicuramente c’è qualcuno che è arrivato prima di te, ma questo non vuol dire che tu non possa dare comunque il tuo contributo e perché no, un giorno magari, scavalcare i tuoi concorrenti e vedere proprio lì sulla cima della serp di google il tuo articolo.

Veniamo al dunque: Riuscirci!

Scopri come scegliere un’agenzia web!

1. Tu chiamale se vuoi…emozioni!

Quando scrivi, qualsiasi argomento tu decida di trattare, devi riuscire attraverso le parole a trasmettere qualcosa, anche un parere negativo, una critica. Essere indifferenti sul web è come non esistere.

Quando è possibile prova a giocare sull’ironia, sulla simpatia (uno stile incravattato difficilmente crea coinvolgimento). Ovviamente dipende sempre dal contesto, ma comunque titoli e sottotitoli (Tag title h1,h2, h3…) stimolanti e creativi possono indubbiamente fare la differenza.

La prima parola chiave da utilizzare è quindi: “EMPATIA”!

 2. Senza olio di palma

Se anche tu scrivi sul web per lavoro o per passione, saprai già benissimo l’importanza di essere sul pezzo. Bisogna essere sempre informati, non solo sulle novità del proprio settore ma su tutto. Ogni cosa può essere una fonte d’ispirazione e un valido aiuto per portare traffico sul tuo sito o blog.

Soprattutto sui social cavalcare l’onda è diventato un vero e proprio must, molti brand noti ed importanti non perdono occasione per farlo, ma anche dal lato del Seo copywriting questo è un fattore da tenere bene in considerazione. Pensiamo semplicemente all’olio di palma, una keyword sicuramente interessante dal punto di vista delle ricerche. Da diversi mesi ormai tutto sembra incentrato sul tema “contiene o non contiene olio di palma”. O ancora, un altro caso simile, è ad esempio l’impennata che ha avuto la kw “how to move to Canada” dopo e durante la recente elezione di Donald Trump. Questi sono tutti aspetti da tenere bene a mente quando si scrive, da sfruttare assolutamente ma senza esagerare.

Parola chiave dunque è: “ATTUALITÀ”.

3. Inutile girarci intorno

Quando si crea qualcosa sul web bisogna essere chiari e concisi, arrivare diritti al punto. Girare su inutili parole o ripetere dei concetti non serve a nulla. Sulla rete è sempre la distrazione dell’utente ad avere la meglio. Basta un click per chiudere e passare ad altro, un millesimo di secondo che non è nulla nella realtà ma che nella comunicazione online è tutto. Quindi prima le informazioni principali e poi tutto il resto.

La terza parola chiave da tenere a mente è perciò: “CHIAREZZA”.

4. Stay social!

Questa sembra veramente una cosa scontata, ovvero pubblicare contenuti sui social, ma non è così. La differenza sta nella scelta del canale da utilizzare e nello studio degli insights. Non basta condividere tutto e ovunque per ottenere risultati, alcune cose si prestano meglio su Facebook, altre su Linkedin e altre ancora su Twitter. Quindi per ottenere la migliore visibilità possibile bisogna scegliere non solo lo strumento da usare ma anche il momento giusto!

Ultima parola chiave non può essere altro che “CONDIVISIONE”.

Se sei arrivato a leggere fin qui vuol dire che sono riuscita a trasmetterti qualcosa, in modo chiaro e con la giusta leggerezza, o almeno spero. Ma la cosa fondamentale è che hai trovato questo post utile ed interessante. Ah, a proposito…”UTILITÀ”, forse erano 5 le keywords?

Vuoi rimanere sempre aggiornato sul mondo del Digital Marketing?
SEGUICI!